Home
√ Tendinite PDF Imprimer Envoyer
Écrit par Garotta Lorenzo   

La tendinite è l'infiammazione di un tendine. Per capire come insorge una tendinite, bisogna conoscere la differenza tra un muscolo ed un tendine. Il muscolo permette grazie alla sua contrazione di muovere un segmento osseo: ma il muscolo si inserisce sull'osso grazie al tendine. E' il tendine -non è "allungabile"- che permette il movimento, in quanto rappresenta la "parte finale" del muscolo. 

Diverse cause possono portare ad una tendinite: in generale è uno sforzo muscolare ripetuto o inusuale, che "tira" troppo sul tendine, provoca una tendinite. In generale il riposo e la fisioterapia calmano i sintomi.

La tendinite è caratterizzata da tre sintomi:  un dolore alla palpazione diretta del tendine, un dolore alla sua contrazione muscolare contrastata e un dolore all'estensione passiva forzata del muscolo interessato.

La miglior prevenzione della tendinite è lo stretching muscolare per poter "allungare" il muscolo: tanto più un muscolo è corto ed ipertrofico, tanto più il tendine sarà sottoposto a tensioni inutili e "infiammabile".

Le tendiniti più "famose" sono l'epicondilite, la tendinite rotuleala tendinite al ginocchiola tendinite al gomitola pubalgia, la tendinite alla spallala tendinite del bicipite, quella che colpisce il tendine d'Achille (foto n°1) , ma -in regola generale- tutti i tendini possono andare incontro ad una sofferenza.*

 

Foto n°1: la freccia mostra l'infiammazione ben visibile alla risonanza magnetica dell'inserzione distale del tendine d'achille e della sua borsa                    tendinite-achille risonanza magnetica  

*(Nel sito sono esposte indicazioni di ordine generale: in ogni caso, in particolare nella traumatologia, è necessario attenersi strettamente alle indicazioni terapeutiche e riabilitative dettate dal chirurgo trattante).

.
Mise à jour le Mercredi, 08 Juin 2011 18:55